domenica , 23 luglio 2017
Home » Attualità » Le 7 chiese più belle di Milano
Le 7 chiese più belle di Milano

Le 7 chiese più belle di Milano

di Stefano Bernardinello (studente di Storia al quinto anno all’Università di Milano, si occupa principalmente di storia alto-medievale lombarda e di storia dell’arte medievale)

Milano è una città dai mille volti in cui nulla è facile da scoprire. Anche per quanto riguarda le bellezze architettoniche la sua fama di grande città viene rispettata, in particolare negli edifici caratteristici di ogni città europea: le chiese. Duemila anni di storia del cristianesimo hanno lasciato un’impronta precisa su (quasi) ogni agglomerato urbano del vecchio continente, e ovviamente anche su Milano. Sfortunatamente il turismo cittadino è ancora troppo legato a Santa Maria Nascente, conosciuta ai più come il Duomo, che nella sua bellezza e maestosità tende a far dimenticare che Milano può vantare come poche altre città in Europa, nel suo piccolo centro urbano, una varietà incredibile di stili e bellezze. All’interno delle antiche mura medievale si possono visitare splendidi esempi di quasi tutti gli stili architettonici della storia, i quali non fanno della “monumentalità” una propria caratteristica essenziale (come a Roma), ma anzi prediligono lo spazio angusto e dunque perfettamente armonico – sia per la struttura cittadina i cui sono inserite sia per la decorazione.

In ognuno di questi stili si intravede il tocco di alcune fra le figure più importanti di Milano, in primis dei suoi vescovi: Eustorgio, Ambrogio, Simpliciano, Eusebio per l’epoca paleocristiana, Angilberto, Ansperto per quella carolingia, Ariberto da Intimiano per l’epoca romanica, Carlo Borromeo per il Manierismo e suo cugino Federigo per il Barocco, ma anche quella dei vari dominatori di Milano – i Visconti per il Gotico e gli Sforza per l’epoca rinascimentale. Tutto ciò crea all’interno della oggi modernissima città un piccolo museo dell’antico, nascosto e poco appariscente, che fa ripercorrere al turista volenteroso (ma anche al milanese che ne sa poco) duemila anni di storia in pochi chilometri quadrati.

Per questo motivo non ho selezionato le sette chiese più belle in assoluto, e nemmeno le più famose (non troverete né il Duomo né sant’Ambrogio): anzi, per alcune di esse è probabile che qualche milanese non sappia nemmeno della loro esistenza. Ho scelto queste sette, che non sono riportate in ordine crescente o decrescente di bellezza, perché rappresentano un itinerario visivo del rapporto particolare che la città di Milano ha avuto con la Chiesa milanese, e una testimonianza di come questo rapporto sia stato vicendevolmente positivo per entrambe le istituzioni.

(facendo clic sull’immagine di ciascuna chiesa si possono leggere le cose più importanti a riguardo e dove si trova)

Questa breve carrellata di chiese milanesi ha solo voluto dare un’idea di quale importanza queste strutture hanno avuto nella storia artistica e cultura della città, e di quanto Milano sia ricca di esperienze artistiche e architettoniche, sempre all’avanguardia ma che guardano in qualche modo al passato, un po’ come la città attuale. Le bellezze di Milano sono nascoste: non si trovano alla luce del sole come a Roma o a Firenze, e per scoprirle c’è bisogno di esplorare e di cercare; la cosa costa fatica, ma ripaga in ricchezza. Per questo vi esorto, e mi rivolgo in particolare a noi universitari – che dovremmo avere ancora di più il gusto della scoperta – ad esplorare e scoprire questa città, e non di rimanere chiusi nei nostri percorsi prestabiliti, in cui potremo conoscere, al massimo, a memoria le fermate della metrò che frequentiamo.

About universi

universi
La redazione, noi: ci trovate nella pagina "Chi siamo", raggiungibile cliccando sul quadratino con la casetta qui in basso.
  • Chiesa di Santa Maria presso San Satiro!!! Con la spettacolare illusione ottica del Bramante.

  • paolo andrea natta

    Beh, da milanese aggiungerei S.Eustorgio, San Lorenzo, San Simpliciano, la chiesa della Passione, santa Maria presso san Celso, Santa Maria presso san Satiro, il tempio civico di San Sebastiano, l’abbazia di Chiaravalle, san Bernardino alle ossa, san Fedele, san Carlo al Corso, sant’Alessandro, san Nazaro, san Marco, sant’Angelo , etc. etc., e per le chiese contemporanee almeno san Francesco al Fopponino di Giò Ponti.

  • Perche non:)

Scroll To Top